Home L'Avvocato risponde CAUTELE DA APPRESTARE ALL’ACQUISTO DEI BENI.
May 22
Domingo

Benvenuti sul nuovo sito
INFORMATORE.COM
Il sito del mercato dell'antiquariato e dell'arte europeo
I calendari di oltre 1300 case d'asta, oltre 300 organizzatori, 1100 mercati internazionali
tutti i mercati specializzati e molto altro

Replicant2
prev next
Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)French (Fr)Deutsch (DE-CH-AT)Español(Spanish Formal International)
Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

CAUTELE DA APPRESTARE ALL’ACQUISTO DEI BENI.
Jueves 20 de Mayo de 2021 19:40
There are no translations available.

Quesito:

Buongiorno Avvocato,

leggendo l'articolo su informatore.com “timore accusa di ricettazione”

ho compreso che è legittimo chiedere la documentazione sulla provenienza dei beni.
Quello che però nessuno spiega è la procedura corretta da seguire anche nel caso si avesse la documentazione, mi spiego...
Viene da me il signor Tizio, il quale vuole vendermi un determinato prodotto, cosa posso chiedere o fare per giustificare la mia innocenza?
I compra oro ad esempio, fanno compilare un modulo o registro nel quale compare (Il documento, il modulo stesso e la firma), questo modulo protegge il negozio da una eventuale accusa.
Esiste una procedura simile che un commerciante possa usare per proteggersi, ossia io potrei avere un foglio da far firmare con la copia del documento?
Nella speranza che il mio quesito venga accolto, colgo l'occasione per porgerLe cordiali saluti.

(Lettera firmata)

Risposta:

Gentilissimo lettore,

la sottoscrizione di un’attestazione sulla legittima provenienza dei beni, unitamente alla copia del documento identificativo da parte del dichiarante (venditore) può senz’altro supportare le ragioni dell’acquirente, ma non può esimerlo dal rischio di un’eventuale accusa di ricettazione: del resto, pare evidente che non sia bastevole la mera dichiarazione di provenienza lecita dei beni da parte del proponente ed occorra anche un’ulteriore comprovazione della suddetta circostanza (fatture di acquisto dei beni, riferimenti di provenienza dall’accettazione di eredità, ecc.).

Ciò premesso e tornando al Suo quesito, quello di poter avere un modello da far firmare ai venditori, Le devo significare che non esiste un “prototipo” generale, ma occorre analizzare il tipo di attività che Lei svolge e le varie possibili casistiche per redigere un modello ad hoc, finalizzato a ridurre al massimo la possibilità di acquisto dei beni provenienti da un qualsiasi delitto (tra cui anche il furto).

Mi permetto quindi di suggerirLe di rivolgersi ad un legale di Sua fiducia, così da esporgli il problema ed essere assistito al meglio.

Resto a disposizione per un’eventuale consulenza personalizzata e porgo cordialissimi saluti.

Avv. Veronica Gnudi

 

L'Informatore on Tour

 

 

 

 

 

 

 

Dove siamo

NEWMAN

Via Monte Albano, 38
40135 Bologna ITALY
tel. +39 051 6145127
fax +39 051 0934695

P.I. 03492311208

Home L'Avvocato risponde CAUTELE DA APPRESTARE ALL’ACQUISTO DEI BENI.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra politica sulla privacy.

I accept cookies from this site.