Home Notizie dal mercato - Mostre Chiusa l’edizione 2020 di IFA-BAF
Jul 13
Monday

Welcome on our new website
INFORMATORE.COM
The site about european art and antiques trade,
calendars about more than 1300 Auctions Houses, more than 300 organizers, 1100 international markets,
all specialized markets..and more!

Replicant2
prev next
Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)French (Fr)Deutsch (DE-CH-AT)Español(Spanish Formal International)
Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Chiusa l’edizione 2020 di IFA-BAF
Wednesday, 08 January 2020 21:23
There are no translations available.

Chiusa l’edizione 2020 di IFA-BAF
ritorno dell’antico e moderno come formula d’acquisto

Più di 14.500 ingressi complessivi realizzati in 9 giorni di manifestazione, equivalenti a un più 10% rispetto alle edizioni del 2019 e una crescita del 20% del fatturato registrato dagli espositori: questi i dati di chiusura delle due mostre mercato IFA – Italian Fine Art e BAF – Bergamo Arte Fiera che si sono svolte presso il quartiere fieristico di Bergamo dall’11 al 19 gennaio 2020.

L’aumento del grado di interesse è conseguenza dell’inedito percorso artistico – dall’arte antica al contemporaneo – che ha soddisfatto le esigenze di un target diversificato, attraverso l’esposizione di prestigiose opere presentate da oltre 150 gallerie nazionali e internazionali. L’avvicinamento al mondo dell’arte, non solo da parte di collezionisti e grandi investitori, ma di un pubblico sempre più variegato è senza dubbio frutto dell’ampliamento dell’offerta artistica proposta e dalla contestuale realizzazione di eventi collaterali, in primis i talk curati da Cesare Biasini Selvaggi, giornalista e manager culturale, dedicati al collezionismo odierno.
Interessante anche la performance di Leonardo Gambini, artista legato al filone della streetart e writer, che ha dipinto sulla facciata esterna di Fiera Bergamo, su un muro di 16 metri, un’opera caratterizzata da cellule sinuose realizzate in un connubio perfetto di forme e colori, per il quale come ha dichiarato l’artista “l’intento è quello di trasmettere sentimenti di benessere.Anche se la mia ricerca artistica è iniziata con graffiti ritrattistici, attualmente mi sento di appartenere alla corrente post graffiti: artisti che utilizzano forme e colori per dar rappresentazione alle loro idee”.
Ma il vero fil rouge delle due manifestazioni fieristiche è stata la mostra fotografica dedicata a Gabriele Basilico, realizzata grazie alla collaborazione dell’omonimo archivio diretto da Giovanna Calvenzi e con la courtesy di ANCE Bergamo.
L’edizione 2020 di IFA-BAF ha valorizzato anche il territorio locale con la collaterale di Carlo Corsi (8 gennaio 1879, Nizza – 27 agosto 1966, Bologna) - pittore italiano che si è sempre contraddistinto per l’assidua rappresentazione della figura femminile, caratterizzata da ampie pennellate di colore – e con la mostra dedicata ai pittori bresciani dell’Ottocento tra cui Angelo Inganni (1807, Brescia – 1880, Gussago), Francesco Filippini (1853, Brescia – 1895, Milano), Luigi Lombardi (1853, Brescia – 1940, Darfo), Cesare Bortolotti (1854, Brescia – 1932, Brescia), Cesare Monti (1891, Brescia – 1959, Bellano), Achille Glisenti (1848, Brescia – 1906, Firenze), Giovanni Renica (1808, Montirone  – 1884, Brescia) e Arnaldo Soldini (1862, Brescia  – 1936, Val Trompia). Quest’ultimi rappresentano la pittura en plein air lombarda dell’Ottocento e offrono una visione del paesaggio locale in cui la natura si trasforma in una fonte d’ispirazione.

La sedicesima edizione di BAF e la quinta di IFA hanno quindi riconfermato Bergamo come polo nevralgico e punto di riferimento nel panorama artistico attuale.





 

L'Informatore on Tour

 

 

 

Where We are

M.A.ANT. srl

Via Monte Albano, 38
40135 Bologna ITALY
tel. +39 051 6145127
fax +39 051 0934695

P.I. 01515110409

Home Notizie dal mercato - Mostre Chiusa l’edizione 2020 di IFA-BAF

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra politica sulla privacy.

I accept cookies from this site.