Home Notizie dal mercato - Mostre WILHELM BUSCH: L’AUTORITRATTO RITROVATO da Dorotheum
Oct 23
Friday

Welcome on our new website
INFORMATORE.COM
The site about european art and antiques trade,
calendars about more than 1300 Auctions Houses, more than 300 organizers, 1100 international markets,
all specialized markets..and more!

Replicant2
prev next
Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)French (Fr)Deutsch (DE-CH-AT)Español(Spanish Formal International)
Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

WILHELM BUSCH: L’AUTORITRATTO RITROVATO da Dorotheum
Thursday, 08 October 2020 09:15
There are no translations available.

Dorotheum mette all’asta l’autoritratto probabilmente più famoso dell’artista il 20 ottobre 2020.

Wilhelm Busch (Wildensahl 1832-1908 Mechtshausen) Autoritratto con cappello e sigaretta a mezzo profilo verso destra, monogrammato e datato W. B. (18)94 fecit, stima € 12.000 - 16.000

Grazie alle sue storie illustrate di “Max e Moritz” e Fips la scimmia, Wilhelm Busch (1832 – 1908) è ancora oggi conosciutissimo. Considerato un classico dell’umorismo tedesco, egli fu poeta, disegnatore e pittore. Il suo autoritratto forse più noto e significativo andrà all’asta a Dorotheum il 20 ottobre 2020.

L’autoritratto offerto all’asta di “Disegni e stampe” di Dorotheum  fu considerato perduto fin dal lontano 1949, per essere da allora tramandato negli studi storico-artistici solo attraverso riproduzioni. Fu da ultimo raffigurato sul frontespizio del catalogo di Fritz Novotny, “Wilhelm Busch als Zeichner und Maler” (Vienna, 1949), dopodiché del foglio si perse ogni traccia.

Sensazionale è pertanto il ritrovamento dell’autoritratto perduto, che da ormai diverse generazioni si trovata in mano privata in Austria. L’opera raffigura l’artista sessantaduenne con un cappello a tesa larga e sguardo penetrante. Il disegno è uno dei sette autoritratti realizzati tra il 1853 e il 1895.

Rispetto agli altri autoritratti conosciuti, l’opera offerta in asta è caratterizzata da tratti di penna ampi ed energici, che le conferiscono una particolare espressività. L’esperta di Dorotheum Astrid-Christina Schierz stima il disegno a penna e inchiostro tra i 12.000 e i 16.000 euro.

Wilhelm Busch non fu mai molto convinto del suo talento pittorico, e distrusse molti suoi dipinti (egli lavorava soprattutto ad olio). La sua celebre frase, “spesso si incontra qualcuno che dipinge quadri, ma assai meno qualcuno che li paga”, sublima abilmente e con una punta di umorismo i suoi infranti sogni d’artista. Fu invece come scrittore che Wilhelm Busch raggiunse assai maggior fama. In una lettera alla Wilhelm Busch Gesellschaft del 1954, Albert Einstein lo descrisse come uno dei più grandi maestri di precisione stilistica.

 

DISEGNI E STAMPE FINO AL 1900, ACQUERELLI E MINIATURE

Asta online fine all  20 ottobre 2020, ore 15:00, su www.dorotheum.com
Esposizione da    14 ottobre 2020
Luogo    Palais Dorotheum, Vienna 1, Dorotheergasse 17
Esperta    Astrid-Christina Schierz, tel. +43-1-515 60-546, This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it

 

L'Informatore on Tour

 

 

 

Where We are

M.A.ANT. srl

Via Monte Albano, 38
40135 Bologna ITALY
tel. +39 051 6145127
fax +39 051 0934695

P.I. 01515110409

Home Notizie dal mercato - Mostre WILHELM BUSCH: L’AUTORITRATTO RITROVATO da Dorotheum

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra politica sulla privacy.

I accept cookies from this site.